Nephilim Force

Gli Shadow Soldiers Italiani

YaReads intervista Cassandra Clare!


Non è cosa da tutti i giorni la possibilità di chattare con uno dei più grandi nomi della letteratura “young-adult”, ma noi l’abbiamo fatto quando abbiamo parlato con Cassandra Clare.
Il suo nuovo romanzo, Clockwork Angel, è il primo della serie Infernal Devices e un prequel a The Mortal Instruments.

Ambientato nell’Inghilterra vittoriana, la storia segue l’orfana sedicenne Tessa Gray, la cui vita tranquilla viene scombussolata quando scopre il mondo segreto degli Shadowhunters, così come le proprie abilità nel cambiare forma. Trascinata sempre più profondamente nel loro mondo, si ritrova affascinata e divisatra due migliori amici – Will e Jem, e, rapidamente, realizza che l’amore può rappresentare la malia più pericolosa tra tutte.

Dal successo di The Mortal Instruments quanto è cambiata la tua vita? Ti riconoscono per la strada?

Questo non è mai successo! Molte persone non hanno la più pallida idea dell’aspetto degli scrittori. Solo una volta, quando mi trovavo in Irlanda, uno straniero mi ha riconosciuta. Ero in una televisione locale a parlare di alafabetizzazione e della letteratura gotica per bambini. Quando sono andata all’aeroporto di Dublino per tornare a casa una donna, dandomi un colpetto sulla spalla, mi disse “So chi sei, eri in TV! Sei una scrittrice!”

Ti sei abituata a twitter come un pesce nell’acqua, cosa che, e lo dico come fan, amiamo e apprezziamo – che cosa ti piace di twitter?

Ironicamente, avevo giurato e spergiurato da sempre che non mi sarei MAI iscritta a twitter, perchè sarebbe stato solo sprecare il mio tempo e non avrei concluso niente. Poi, ho scoperto che qualcuno interpretava me su Twitter — fingendo di essere me, rispondendo a domande dei lettori e simili. Ero furiosa — aveva persino risposto a messaggi del mio ragazzo come se fossi io — perciò ho creato un account Twitter “No, QUESTA non sono io”. E, senza dubbio, mi hanno seguita immediatamente. E’ un modo rapido per dare informazioni e una modalità eccezionale per fare rete e incontrare gente nuova senza lo sforzo di scrivere un articolo intero sul blog.

Burro di arachidi croccante o cremoso?

Cremoso.

La serie The Mortal Instruments è ambientata a New York. Perchè per Infernal Devices hai optato per un’ambientazione londinese?

Perchè Londra è una delle mie città preferite — e perchè lavorare così duramente nel creare una forza che combattte i demoni diffusa in tutto il globo, se non hai intenzione di visitare nuove località? Inoltre, il primo spunto per il libro mi è venuto a Londra — Stavo attraversando Blackfriars Bridge e mi è venuta alla mente questa improvvisa e forte immagine di una ragazza ed un ragazzo, iabbigliati secondo lo stile della piena Era Vittoriana, fermi sul ponte nella notte — e ad un capo del ponte, non vista da loro, ecco avvicinarsi un armata di creature realizzate in parti meccaniche di orologio. Quest’immagine mi ha fatto venire la pelle d’oca e mi sono resa subito conto che il romanzo sarebbe stato di ambientazione storica, e si sarebbe svolto a Londra nel mio periodo preferito, l’Età Vittoriana.

Che ricerche hai dovuto svolgere per definire l’ambientazione in quest’epoca?

Per sei mesi ho letto solo libri scritti nell’Era Vittoriana, o che la riguardavano. Ho svolto molte consultazioni da fonti di prima mano: riviste tenute nel periodo, resoconti di viaggio di turisti che avevano visitato l’Inghilterra provenienti dalll’America ( dal momento che Tessa è americana e si tova a Londra per la prima volta)e giornali del periodo. Ho, altresì, assunto un’assistente nelle ricerche — Lisa Gold — col gravoso compito di rintracciare fotografie di località che fossero d’epoca, e mi sono recata a Londra diverse volte io stessa per tracciare percorsi e individuare le location.

C’è molto da parlare sugli Accordi – sembrano assumere maggiore significato in questa serie che in The Mortal Instruments.

Ciò avviene perchè The Accords sono atati in circolazione già per un centinaio d’anni, mentre nei libri di ID essi risultano cosa nuova. Gli Accordi rappresentano un dato di fatto per gli Shadowhunters in TMI, ma in ID hanno cambiato tutto — la nuova generazione li accoglie, ma la vecchia generazione degli Shadowhunters li odia. Di fatto, la vecchia generazione di Nascosti non li apprezza latrettanto. E’ possibile tracciare dei parallelismi con qualsiasi tipo di movimento per i diritti civili — di solito serve un po di tempo perchè le persone arrivino a fare la cosa giusta.

*** Oltre troverete spoiler ***

In virtu del loro profilo lavorativo, gli Shadowhunters tendono a vivere di meno mentre molti Nascosti, come stregoni e vampiri, possono vivere per molto tempo. Sembra che Tessa sia destinata ad anni solitari, più in là.

Intendi perchè entrambi i soggetti che costituiscono i suoi interessi sul piano amoroso sono mortali? Beh, deve pur esserci un lato negativo nell’immortalità, no? E inoltre, chissà che cosa avverrà nei prossimi libri . . .

Quando Tessa assume le sembianze di vampiro, il suo cuore smette di battere e la sua pelle diviene fredda. Se si fosse trasformata in Shadowhunter, avrebbe, anche in questo caso, guadagnato alcune delle loro abilità? Avrebbe potuto disegnare rune?

Non senza aver letto il Libro Grigio. Sarebbe stata Shadowhunter, ma non avrebbe avuto le loro conoscenze, proprio come, quando è diventata Camille, non ha subito saputo tutto dei vampiri.

Sembra che alcuni tratti della personalità siano ereditari. Come si svolgerebbe un incontro tra Will and Jace? Battaglia d’ingegno?

Si, probabilmente entrambi finirebbero con l’odiarsi immediatamente e cercherebbero di farsi fuori l’un l’altro a suon di battute sarcastiche.

In alcuni trafiletti pubblicitari, il cognome di Tessa è Fell, ma adesso è Gray. Ciò ha qualcosa a che fare con Ragnor Fell?

Oh, i nomi dei personaggi cambiano continuamente. Ricordi i trafiletti emersi in una data precedente la stesura completa di Città di Vetro, in cui Ragnor Fell non si chiamava Ragnor Fell. Ha un altro cognome. Quando gli ho attribuito il cognome Fell, ho cambiato quello di Tessa, così nessuno avrebbe pensato ci fosse tra loro qualche connessione. C’è, inoltre una ragione per cui il suo cognome è così vicino a quello falso di Clary, Fray.

Se potessi trascorrere un giorno con uno dei tuoi personaggi(TMI or ID), quale sarebbe?

Magnus— mi sembra sarebbe divertente fare shopping con lui.

Malgrado abbia la certezza le tue labbra siano in gran parte siggillate, che puoi dirci riguardo al prossimo libro, Clockwork Prince?

Posso dirvi che il segreto del comportamento bizzarro di Will verrà rivelato; che incontreremo il fratello maggiore di Gabriel Lightwood (quello che è, in base alle testimonianze, persino più di malumore di Gabriel) e che, alla fine del libro, almeno un personaggio di quelli che conosciamo si fidanzerà.

Domande ai personaggi – Abbiamo un piccolo cammeo da parte di alcuni tra i meravigliosi nuovi personaggi di Clockwork Angel.

Tessa, ti abbiamo individuata alla fine di Città di Vetro, com’è stato vedere i discendenti di persone a cui eri così vicina?

Tessa: Dirò soltanto che VEDERE JACE E’ STATO UN Pò COME VEDERE UN FANTASMA.

Jem, stai facendo ondeggiare i capelli argentei, che sono insoliti per uno della tua età , pensi che li riporterai ad un colore più alla moda?

Jem: Non mi darebbe fastidio se il colore dei miei capelli fosse un pò meno insolito, dal momento che non mi piace destare curiosità, ma mi urterebbe avere intorno persone che mi ripetano l’esperienza che li ha resi come sembrano.

Will, sei una persona alquanto misteriosa e in un certo senso, non so cosa chiederti, sono più o meno senza parole. Trovi che il tuo effetto sulle persone sia spesso questo?

Will: E’ piuttosto naturale avere l’impulso di gettarsi a terra e idolatrarmi come se fossi una spcie di divinità. Sentiti libera di farlo. Non lo notero neppure.

Come si sente ciascuno di voi rispetto all’arrivo di Church?

Jem: E’ un grazioso gattino.

Tessa: Tende a saltare addosso all’mprovviso, a volte in modo snervante. E mi ha fatto saltare all’aria un sacco di volte.

Will: Niente di che, l’ho trovato nel baglo a ossevarmi l’altro giorno. Di certo, avendone la possibilità, chi non lo farebbe?

Jessamine: Abbiamo un gatto?

Charlotte: E’ sicuramente un gatto insolito. Mi piacerebbe che i Fratelli Silenti lo tenessero sotto osservazione.

Henry: Potrei dissezionarlo.

Tutti gli altri in coro: NO.

Ah Will, sempre il solito damerino. Un grosso ringraziamento a Cassandra Clare!
Assicuratevi di mettere le mani su una copia del libro oggi, Clockwork Angel iè disponiblile nelle librerie e online adesso presso i migliori rivenditori di libri.

Autore: Sara

Fonte: Yareads

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: