Nephilim Force

Gli Shadow Soldiers Italiani

Mtv intervista Scott Stewart


“Ho letto diversi libri Young Adult, tra cui The Hunger Games, The Mortal Instruments e una serie chiamata The Uglies. Mortal Instruments si distingue per me. Non sembra come una versione perdente di Twilight, possiede una protagonista come Clary Fray, che Lily Collins interpreterà nel film.” afferma, aggiungendo che adora il fatto che la storia sia ambientata a New York e non in un liceo.

È incagliata nel mondo nel quale ci troviamo, a New York e anche Clary possiede un potere che le permette di capire che può vedere un mondo in un altro mondo, delle cose che non sono esattamente come noi le vediamo. C’è della grande azione, è veramente una bella opportunità….. I personaggi sono tutti originali, forti e divertenti. è veramente interessante prendere parte a questo lavoro.

2° parte

Stiamo cercando attualmente di capire se saremo in grado di girare a New York. La mia speranza è quella di girare il più possibile qui. Penso che New York sia veramente la protagonista del film.

Per quanto riguarda l’approccio stilistico del film, Scott ha spiegato che invece di seguire il percorso del suo lavoro negli  effetti visivi-heavy come in Legion e  Priest,  sta valutando un approccio diverso per questa pellicola.

Sarà la New York del giorno – la vera New York che tutti noi possiamo percepire e che anche Clary vede almeno all’inizio del film. Vogliamo dare una sensazione realistica e speriamo naturalistica. E quando il sole tramonta e le cose cambiano, lei è in grado di vedere cose che gli altri non posso vedere. Questo avviene quando noi stiamo per imbatterci in qualcosa che riteniamo pericolosa, sensuale ed emozionante.

Scott ha anche menzionato il fatto che la musica avrà un ruolo importante nel film, che penetrerà tanto quanto lo fa nei libri.

La musica è importante per i personaggi del libro. Voglio infonderla nel film. Per quanto riguarda il 3D invece lo impiegheremo per un certo numero di ragioni. Uno, queste nuove cineprese, i sistemi di telecamere che stanno usando per girare Spider-Man, sono così incredibilmente sensibili alla luce bassa, tu puoi effettivamente vedere più luce di quanto i tuoi occhi possano, è notevole. Sono piccole, sono leggere, ci permettono di fare un film in cui possiamo andare in discoteche e luoghi bui e cercare di acquisire un livello di realismo che sarebbe più difficile da fare [in 2-D].

Fonte: Mtv

Annunci

2 risposte a “Mtv intervista Scott Stewart

  1. Silvia.-. aprile 11, 2011 alle 7:47 am

    Spero proprio che faccia un buon lavoro con la nostra amata saga. ❤ E anche che non stravolga troppo gli avvenimenti narrati nei libri. Spero che si attenga alla storia abbastanza da non deluderci troppo!

    • nephilimforce aprile 11, 2011 alle 9:56 am

      Lo spero vivamente anche io >.< – Marvit

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: