Nephilim Force

Gli Shadow Soldiers Italiani

Estratto Extra di Clockwork Prince! Update


Will e Tessa, metà libro

Tessa spinse le tende della carrozza da una parte. Fuori lei poteva vedere le lampade a gas diventare una macchia gialla; due bambini erano crollati addormentati in una via d’accesso,appoggiati l’uno contro l’altro. Il Temple Bar volò dall’alto.
“Hai mai pensato di trasformarti in uno dei tuoi genitori?” Will chiese. “Tua madre, o tuo padre? Potresti avere accesso ai loro ricordi,o no?” Lei si girò a guardarlo. “C’ho pensato. Chiaramente dovrei. Ma io non ho niente di mio padre o mia madre. Tutto quello che fu impacchettato nei bagli per il viaggio qui è stato scartato dalle Dark Sister.” E riguardo alla collana dell’angelo?” Will chiese. “Non era di tua madre?” Tessa scosse la testa. “Tentai, io – io non potrei raggiungere niente di lei in esso. È stato mio così a lungo,  penso, che quello che glielo fece è svanito, come acqua.” Gli occhi di Will erano blu scuri nelle ombre. “Forse tu sei una ragazza meccanica. Forse il padre stregone di Mortmain la costruì, ed ora Mortmain cerca il segreto di come dare vita a una tale copia perfetta quando tutto ciò che  può costruire sono delle mostruosità orrende. Forse tutto ciò che batte sotto il suo torace è un cuore fatto di metallo.” Tessa tirò un sospiro, sentendosi momentaneamente confusa. La sua voce era così cinvincente, ed ancora. “No”, lei disse, bruscamente. “Scordatelo, io ricordo la mia infanzia. Le creature meccaniche non cambiano o crescono. Né quello spiegherebbe la mia abilità.” “Lo so”, disse Will, con un ghigno che balenò di bianco l’oscurità. “Volevo vedere solamente se io potevo convincerti.” Tessa lo guardò fermamente. “Io non sono l’unico di noi a non avere un cuore.” Era troppo debole nella carrozza per poterlo dire, ma lei sentì che lui era arrossito, come faceva quando qualcosa lo spaventava o lo sconvolgeva, attraverso la parte superiore dei suoi zigomi. Con sua sorpresa, lui tolse dalla mano il guanto per lei. Appena sfiorò le estremeità dei suoi ricci, la pelle di un bambino liscia contro la sua guancia,  le ruote della carrozza si fermarono con una scossa. Erano arrivati.

Per leggere l’originale potete andare qui

Nuovo Estratto!

Sapendo che Jem sarebbe stato il prossimo ad arrivare, Tessa si spostò con fretta da Will, sebbene non fosse trasparso nulla di inappropriato tra di loro

Thanks  Silvia ;D

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: